Nembo Motociclette - copyright 2011/2019
Il concetto della 32:
 
Auto e moto possono essere solo mezzi di trasporto, oppure meravigliosi giocattoli che regalano a uomini di carattere e buon gusto sensazioni senza uguali.
 
Si può dire che auto e moto siano solo mezzi di trasporto, magari molto evoluti e performanti, quando sono prodotti in catene di montaggio, tutti uguali e asettici, mentre sono un sogno per pochi quando sono costruiti lentamente, con amore, a mano e con tecnologie e materiali eccezionali, in pochi rarissimi esemplari su ordinazione.
 
Quando è una motocicletta a far parte della seconda categoria, ha un valore aggiunto che è dato dal fatto che nessuna auto potrà mai dare le sensazioni che riesce a dare una motocicletta straordinaria.
 
Si tratta di un differente tipo di lusso: un lusso che forse riesci a comprare ma che, se non hai un palato perfettamente educato, potresti anche non capire. E il suo carattere ti sfuggirebbe.
 
Nembo Motociclette ha creato la 32 per quei pochi fortunati uomini che riusciranno ad averla ma soprattutto a capirla.
 
La Trentadue non è soltanto la motocicletta sportiva stradale più costosa del mondo, è un sogno erotico meccanico, e le sue linee rimarranno belle e desiderabili per sempre, a dispetto del tempo che passa.
 
Nessuna moto è come la 32.
 
Per la maggior parte della gente, il rombo del suo poderoso motore tricilindrico da duemila centimetri cubici riecheggerà come un tuono attraverso i decenni solo nei video sul Web, ma per i pochissimi che la potranno guidare quel tuono diventerà parte del battito del loro cuore.
 
Nembo progetta, costruisce e sviluppa il motore “Super 32 rovescio”: non utilizza motori di serie acquistati presso le grandi case a poche migliaia di Euro.
 
Questo è lo spartiacque che divide la Nembo dagli altri piccoli costruttori.
 
La Nembo ha infatti il proprio motore; progettato, costruito e sviluppato internamente a prezzo di un grosso impegno progettuale e imprenditoriale. Nembo Motociclette può quindi, a buon diritto, fregiarsi del titolo di vero “costruttore” e non di semplice “assemblatore”.
 
Ma se il sogno è quello di aver creato una nuova straordinaria motocicletta con un proprio motore,  “rovesciare” questo motore per dimostrare un rivoluzionario concetto dinamico ed estetico, che sta già entrando nella storia del Motociclismo, è la sublimazione del sogno.
 
Grazie alle numerose innovazioni applicate, si può solo immaginare il valore di uno dei due rarissimi prototipi da 1814 centimetri cubici fra venti o trent’anni. O anche il valore dei esemplari successivi da 2000cc.
The 32 Concept
 
Cars and motorcycles can be just means of transport, or wonderful toys giving men [and women?] of character and with good taste, unrivalled sensations. We can say that cars and motorcycles are
merely means of transport (even if very advanced and high-performing) when they are produced on assembly lines, all the same and aseptic.
 
Not so when they are solid dreams, when they are built slowly, handcrafted with love and with the best technologies and materials in few, very rare, pieces and made to order.
 
When a motorcycle belongs in the second category it has added value, since no car will ever give the sensations that an extraordinary motorcycle can give.
 
It’s a different kind of luxury, that maybe you could succeed in buying, but if you did not have finely educated taste, you would not really understand it: its character could slip through your fingers.
 
Nembo Motociclette created the 32 for the few lucky people who will be able to own and understand it.
 
The 32 is an mechanical erotic dream and though so technically advanced, innovative and contemporary, its shapes are designed to be endlessly beautiful, indifferent to any fashion, in spite of the passing of time: in thirty or even fifty years it will be beautiful and desirable, just as on the first day.
 
No motorcycle is like the 32.
 
For most people, the roar of its mighty 2,000cc three-cylinder engine will echo like thunder through the decades only in the online videos, but for those who ride this bike, that thunder will become part of their heartbeats.
 
Nembo Motociclette designs, builds and develops its "Super 32 Rovescio" engine – not using mass-production engines purchased from the big companies for a few thousand Euros.
 
Nembo, having its own so-special engine, in-house designed, built and developed with huge engineering and entrepreneurial effort, can rightfully claim the title of true "builder manufacturer".
 
Nembo is not just an "assembler" – that’s the fundamental factor separating it from other specialist builders. But if creating a new, extraordinary motorcycle with its own motor is the dream, then the realisation of this dream involves inverting the engine – placing heads and cylinders under the crankshaft – to demonstrate a revolutionary dynamic and aesthetic concept, only occasionally seen in the history of motorcycling.
 
For this main innovation – and for many other innovations in the bike – just imagine the value of one of the two extremely rare 1,814cc prototypes in twenty or thirty years. Or the value of  the 2,000cc models to come!